Normativa

Normativa diramata da Ordine Medici e Odontoiatri di Arezzo

P.A. - ATTENZIONE AI DOPPI INCARICHI (di Marco Perelli Ercolini )19.3.2011

P.A. - ATTENZIONE AI DOPPI INCARICHI di Marco Perelli Ercolini
Non sono pochi i medici ospedalieri con doppi incarichi, alcune volte elettivi, ma, attenzione,
possono creare incompatibilità e necessitare di autorizzazioni.
Ricordiamo che già ai sensi dell’articolo 60 del DPR 3/1957 è incompatibile per il medico
ospedaliero, quale pubblico dipendente, esercitare commercio o industria o una professione al di
fuori di quella medica, assumere incarichi alle dipendenze di privati, accettare cariche in società
costituite a fini di lucro.
E’ ammesso che il medico ospedaliero possa esercitare la libera-professione anche al di fuori della
struttura di appartenenza, purché sia esercitata extra orario di lavoro, non sia incompatibile o non
crei perturbativa con i compiti di istituto e non crei conflitti di interesse con l’ente di appartenenza
(concorrenza), non sia esercitata in strutture private comunque convenzionate o accreditate, non sia
stata scelta l’esclusività di rapporto con la struttura, in tal caso permane il diritto all’esercizio della
libera-professione intramoenia (cioè all’interno delle strutture dell’ente di appartenenza). La legge
138/2004 ha cancellato l’irreversibilità del rapporto esclusivo dei medici dirigenti con le Aziende.
E in caso di altri incarichi?
Il decreto legislativo 165/2001 all’articolo 53 (Incompatibilita', cumulo di impieghi e incarichi)
prevede, riconfermando precedenti disposizioni (sempre per lo più disattese), particolari procedure
per richiedere l’autorizzazione all’ente di appartenenza allo svolgimento di incarichi comunque
retribuiti, anche per semplici consulenze nei confronti di enti pubblici e privati.
Anche le pubbliche amministrazioni non possono conferire incarichi retribuiti a dipendenti di altre
amministrazioni pubbliche senza la previa autorizzazione dell'amministrazione di appartenenza dei
dipendenti

Nessun allegato disponibile